Warning: Illegal string offset 'show-title' in /web/htdocs/www.italiaclima.org/home/wp-content/themes/greennature/header-title.php on line 7

07
Mag

Climate Action Call: un appello all’UE per aumentare gli sforzi contro i cambiamenti climatici

di Riccardo Rossella

Fare di più, e farlo subito: è questo il messaggio che ONG, imprese, enti locali, investitori, scienziati e istituti religiosi di tutta Europa lanciano ai leader dell’UE e ai candidati alle prossime elezioni europee.

L’appello ha riscosso un consenso senza precedenti. Sono infatti centinaia le realtà che hanno aderito alla Climate Action Call, un’iniziativa promossa e coordinata da CAN Europe – network di ONG ambientaliste a livello europeo di cui Italian Climate Network fa parte dal 2015 – e lanciata pubblicamente questa mattina, a ridosso di due appuntamenti fondamentali per il futuro dell’UE: il vertice dei capi di Stato e di Governo di Sibiu del 9 maggio e le elezioni per i rappresentanti del nuovo Parlamento Europeo, che avranno luogo tra il 23 e il 26 maggio.

Durante il vertice di Sibiu i leader europei sono chiamati a definire una visione comune per il futuro dell’Unione e fornire gli orientamenti per un’agenda strategica per i prossimi cinque anni. I cambiamenti climatici saranno uno degli argomenti centrali di discussione del vertice, e sicuramente un tema a cui i cittadini presteranno particolare attenzione, viste le imponenti mobilitazioni che hanno riempito le piazze di tutto il continente negli ultimi due mesi. Nel novembre 2018 la Commissione UE aveva avanzato una proposta strategica di decarbonizzazione dell’economia europea entro il 2050: il vertice di Sibiu rappresenta un momento cruciale per definire le tappe di questo percorso, che dovrà necessariamente passare per un rialzo degli attuali target di riduzione delle emissioni al 2030.

I nuovi Parlamento e Commissione, che resteranno in carica per il periodo 2019-2024, avranno poi il compito di adottare misure politiche e legislative concrete per rendere operativa la transizione verso un’economia low-carbon e circolare. La finestra temporale per mantenere l’aumento della temperatura media globale entro +1.5°C è ormai molto ridotta: secondo il recente rapporto dell’IPCC, agli attuali ritmi di emissione di gas serra tale soglia verrebbe oltrepassata attorno al 2040. La possibilità di vincere questa sfida di colossale portata dipenderà quindi in larga parte da quanto si riuscirà a fare nei prossimi cinque anni, e proprio per questo l’operato delle nuove istituzioni europee sarà decisivo in tal senso.

Per questo motivo i firmatari della Climate Action Call chiedono che l’UE aumenti significativamente i propri impegni nel contrasto ai cambiamenti climatici, e lo fanno attraverso cinque richieste:

  1. Accelerare la riduzione delle emissioni di gas serra entro il 2030 e raggiungere il prima possibile l’obiettivo di zero emissioni nette.
  2. Pianificare la cessazione dell’utilizzo delle fonti fossili e supportare gli interventi volti a favorire l’efficienza energetica, la diffusione delle energie rinnovabili e la riduzione delle emissioni al di fuori del settore energetico.
  3. Adottare adeguate misure sociali ed economiche per accompagnare la transizione ad un’economia low-carbon, e aumentare il supporto ai paesi in via di sviluppo nella mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici.
  4. Intensificare gli sforzi per promuovere l’economia circolare e l’efficienza nell’uso delle risorse.
  5. Riconoscere la protezione della biodiversità e il risanamento degli ecosistemi come elementi centrali nell’azione climatica.

Dopo un lungo periodo in cui le istanze per un’azione climatica più incisiva sono state appannaggio quasi esclusivo di una ristretta cerchia di addetti ai lavori, ora sono i cittadini, le imprese e gli enti locali di tutta Europa a esprimere la loro voce per chiedere di agire in fretta. Ai leader dell’Unione e alle nuove istituzioni europee spetta ora il dovere di ascoltare queste richieste, e l’impegnativo compito di tradurle in azioni concrete ed efficaci.

Il testo della Climate Action Call e la lista completa delle adesioni sono consultabili sul sito della campagna: http://climateactioncall.caneurope.org/.

You are donating to : Italian Climate Network

How much would you like to donate?
€10 €20 €30
Would you like to make regular donations? I would like to make donation(s)
How many times would you like this to recur? (including this payment) *
Name *
Last Name *
Email *
Phone
Address
Additional Note
Loading...