LA SEZIONE GIOVANI

IL PRIMO MOVIMENTO GIOVANILE PER IL CLIMA IN ITALIA


Con l’aggravarsi della situazione climatica mondiale e l’attuale carenza di misure efficaci a livello sia nazionale che internazionale per porvi rimedio, migliaia di persone in tutto il mondo hanno cominciato ad attivarsi per trovare soluzioni “dal basso” e sensibilizzare le rispettive popolazioni locali su queste tematiche.

Dall’Australia al Canada, dagli Stati Uniti al mondo arabo, dal Regno Unito alla Cina, i giovani si sono posti alla testa di centinaia di movimenti per il clima, compiendo azioni che hanno spesso guadagnato l’interesse dei media e l’attenzione di esponenti politici e membri della Convenzione Quadro sui Cambiamenti Climatici delle Nazioni Unite (UNFCCC). I numerosi successi hanno condotto i movimenti giovanili ad essere addirittura riconosciuti come Parte ufficiale alle negoziazioni climatiche, con la creazione, dal 2009, di un’apposita costituency dell’UNFCCC che ha preso il nome di “YOUNGO“.

A partire da queste riflessioni, nel 2013 Italian Climate Network ha deciso di istituire la Sezione Giovani – il primo movimento giovanile per il clima in Italia – per permettere anche ai giovani italiani di rendersi protagonisti del cambiamento in atto e di confrontarsi con diverse realtà a livello internazionale.



GLI OBIETTIVI

Lo scopo è di realizzare attività dedicate ai giovani, nell’ottica di sensibilizzare i propri concittadini sulle tematiche ambientali e climatiche, seguendo il modello “train the trainer”. In ambito internazionale, il Movimento si pone come obiettivi la realizzazione di partnership con gli omologhi di altri paesi e l’organizzazione di delegazioni per partecipare, in maniera sempre crescente, agli “appuntamenti climatici” nazionali e internazionali di maggior rilievo, ai fini di tenere l’opinione pubblica italiana aggiornata sullo stato delle negoziazioni e di far sentire la propria presenza come società civile.

TUTTE LE NOTIZIE SUI GIOVANI E IL CLIMA!

GIOVANI E CLIMA, UNO SPAZIO DA CONQUISTARE

Oltre ad essere il primo anno in cui è stata nominata una Inviata Speciale dei Giovani per la Presidenza, quest’anno, per la prima volta nella storia dei negoziati sul clima, è stato introdotto uno “Youth Dialogue Forum” in cui i giovani hanno condotto incontri formali con i presidenti delle Parti.

ALLA COP27 UN’IMMERSIONE NELLE SOLUZIONI YOUTH4CLIMATE PER IL CLIMA

Il side event di Youth4Climate a COP27, dopo l’evento a New York, ha presentato la visione e i prossimi passi dell’iniziativa. Dopo l’evento a Milano lo scorso anno, è ora il momento di realizzare le soluzioni incluse nel Manifesto. Il Ministero della Transizione Ecologica e UNDP hanno lanciato una piattaforma e una Call for Solutions, con la quale assegnare fondi per soluzioni per il clima.

LA PARTECIPAZIONE DEI GIOVANI NEL SETTORE DELLE RINNOVABILI: SIDE EVENT ITALIA-INDONESIA-INDIA (TROIKA G20)

Quest’anno, Italian Climate Network partecipa ai lavori del working group “Ambiente, giustizia climatica e transizione energetica” del C20 (Civil 20), il gruppo di engagement ufficiale del G20 che rappresenta la società civile. Oltre a elaborare raccomandazioni politiche da trasmettere ai governi prima del Summit dei Leader, il C20 organizza nel corso dell’anno seminari per sensibilizzare sui temi più critici. In quest’ambito, il working group ha tenuto il 29 luglio un side event dal tema “Promuovere partnership nel settore della transizione energetica”, una collaborazione tra i tre membri della Troika del G20 di quest’anno: Italia (Presidenza G20 2021), Indonesia (2022) e India (2023). La volontaria di ICN Teresa Giuffrè era presente nel panel di relatori come rappresentante dell’Italia.

You are donating to : Italian Climate Network

How much would you like to donate?
€10 €20 €30
Would you like to make regular donations? I would like to make donation(s)
How many times would you like this to recur? (including this payment) *
Name *
Last Name *
Email *
Phone
Address
Additional Note
Loading...