Warning: Illegal string offset 'show-title' in /web/htdocs/www.italiaclima.org/home/wp-content/themes/greennature/header-title.php on line 7

07
Dic

Il Ministro Galletti firma il sostegno all’Equità Intergenerazionale alla COP21

Il Ministro Galletti firma la dichiarazione di sostegno al Principio di Equita’ Intergenerazionale nell’accordo della COP21 di Parigi

Nell’ambito della Conferenza sul Clima, il Ministro Galletti incontra e firma il documento a sostegno del mantenimento del Principio di Equità Intergenerazionale presentato dalla sezione giovani di Italian Climate Network

Questa mattina a Parigi il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Gian Luca Galletti, ha espresso il suo supporto ufficiale all’equità intergenerazionale nelle negoziazioni sui cambiamenti climatici nella COP21, alla presenza dei rappresentanti di Italian Climate Network e dei membri della Delegazione Giovanile Italiana.

L’Italia esprime pieno sostegno all’affermazione del principio dell’Equità Intergenerazionale all’interno dell’Accordo di Parigi, in quanto espressione della difesa dell’ambiente e del clima secondo valori non negoziabili. I giovani sono il nostro futuro e a loro dobbiamo garantire le stesse possibilità di cui noi godiamo oggi” ha dichiarato il Ministro dell’Ambiente Galletti.

Apertasi con le dichiarazioni dei Capi di Stato e proseguita in questi giorni con le sessioni negoziali tecniche, la COP21 entra nel vivo proprio oggi, con  l’arrivo dei Ministri. Entro questa settimana i 196 Stati Membri dell’UNFCCC (United Nations Framework Convention on Climate Change) sono chiamati a completare il percorso negoziale volto a siglare il nuovo accordo sui cambiamenti climatici che dal 2020 sostituirà il Protocollo di Kyoto.

Ringraziamo il Ministro per il suo supporto al principio di equità intergenerazionale, molto importante durante questa fase delle negoziazioni – ha dichiarato Veronica Caciagli, presidente di Italian Climate Network. – Ci auguriamo che questo possa essere anche un primo passo verso un maggior coinvolgimento dei giovani nei processi decisionali che riguardano il clima e quindi il loro futuro: uno strumento di inclusione potrebbe essere rappresentato dall’inclusione di alcuni delegati giovanili dell’Italia alle conferenze sul clima, i quali potrebbero farsi portavoce delle principali istanze dei giovani italiani, come già avviene per diversi paesi europei e non solo. Un modo per contribuire alle decisioni che segneranno il loro futuro“.

Soddisfatto per questo risultato, Federico Brocchieri – Coordinatore Progetti di Italian Climate Network – ha dichiarato: “Garantire la presenza dell’equità intergenerazionale nel testo dell’Accordo può rappresentare un passo fondamentale per il rispetto di tale principio negli impegni per ridurre le emissioni: dobbiamo fare il possibile per scongiurare le conseguenze più gravi dei cambiamenti climatici, e contribuire dunque a lasciare alle generazioni future un pianeta in condizioni non peggiori rispetto a quelle in cui lo abbiamo ereditato”.

Il principio di equità intergenerazionale e’ attualmente presente nel Preambolo della bozza del nuovo accordo sui cambiamenti climatici, in discussione in questi giorni nel corso della Conferenza delle Parti (COP21) di Parigi; solo nei prossimi giorni scopriremo se il principio supererà la fase del negoziato e troverà la sua collocazione finale nell’accordo di Parigi.

SCARICA LA DICHIARAZIONE

Ufficio stampa Italian Climate Network: Elena Bonapace Elena.bonapace@gmail.com

You are donating to : Italian Climate Network

How much would you like to donate?
€10 €20 €30
Would you like to make regular donations? I would like to make donation(s)
How many times would you like this to recur? (including this payment) *
Name *
Last Name *
Email *
Phone
Address
Additional Note
Loading...