LE NOSTRE NOTIZIE SUL CLIMA

In questa sezione trovi tutti gli articoli tecnici e gli approfondimenti elaborati dai nostri esperti e volontari durante le nostre attivita’ e progetti. 

L’ACCORDO KUNMING-MONTREAL DI COP15: I PAESI AFRICANI CONTRO PECHINO

Nella tarda notte di domenica 18 dicembre, intorno alle 4 del mattino ora di Montreal, a COP15 è stato adottato l’Accordo Kunming-Montreal, il quadro globale per la biodiversità (global biodiversity framework o GBF) per questo decennio. Il Presidente di COP15, Huang Runqiu, ha proposto durante la plenaria di chiusura di adottare l’Accordo Kunming-Montreal e un pacchetto di decisioni tra cui il quadro di monitoraggio, i meccanismi di pianificazione, monitoraggio e revisione, capacity building e cooperazione tecnologica, mobilitazione di risorse e informazioni sulla sequenza digitale (DSI) delle risorse genetiche.

COP15: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE, L’ARRIVO DEI MINISTRI E LA LETTERA ALLA PRESIDENZA

Mancano pochi giorni alla chiusura di COP15 a Montreal, prevista per lunedì 19 dicembre, ma rimane ancora molto lavoro da fare. I Paesi in via di sviluppo stanno temporeggiando ad inserire nella bozza di accordo obiettivi ambiziosi di conservazione e tutela della biodiversità, finchè non vedranno impegni altrettanto ambiziosi relativi alle risorse finanziare messe a disposizione dai Paesi sviluppati per supportare l’implementazione dei target dell’accordo.

IL RUOLO DELLA FINANZA A COP15

Mercoledì 14 dicembre è stato il finance day a COP15. I Paesi in via di sviluppo spingono per la creazione di un nuovo fondo per la biodiversità, mentre i Paesi ricchi si oppongono alla creazione di questo fondo. Inoltre, come a COP27, i Paesi sviluppati spingono perchè Cina, Brasile e le altre grandi economie del mondo, contribuiscano allo sforzo economico invece di posizionarsi come Paesi in via di sviluppo all’interno dei negoziati e questo non fa che aumentare le tensioni. I Ministri dei Paesi sono a Montreal, vediamo se riusciranno a smuovere il processo negoziale in questi ultimi giorni di COP15, la cui fine è programmata per lunedì 19 dicembre.

COP15 INIZIA UNA NUOVA SETTIMANA: I TEMI CHIAVE

COP15 è ormai entrata nel vivo dei negoziati, mentre sabato centinaia di persone hanno marciato e protestato per le strade di Montreal, chiedendo un accordo ambizioso a tutela della biodiversità. Facciamo il punto su alcuni dei temi principali che si discutono a COP15.

COP15: AL VIA I NEGOZIATI PER DIFENDERE LA NATURA E ARRESTARE LA PERDITA DI BIODIVERSITÀ

Inizia oggi la COP15, la Conferenza delle Nazioni Unite sulla biodiversità, a Montreal. Durante la quinta sessione di negoziati preparatori, terminata lunedì 5 dicembre, le posizioni divergenti dei paesi sono rimaste polarizzate sulla maggior parte dei temi e non sono stati raggiunti progressi significativi. Non possiamo permetterci di uscire da COP15 senza un accordo ambizioso e trasformativo, con adeguate risorse economiche a supporto e meccanismi di implementazione e monitoraggio.

IL CAMBIAMENTO CLIMATICO SPIEGATO A TUTTI

L’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), l’organismo delle Nazioni Unite fondato nel 1988 che realizza periodici rapporti sulla scienza del cambiamento climatico, ha redatto una sintesi in linguaggio divulgativo del rapporto del Working Group I pubblicato nell’agosto del 2021.
1 2 3 123

You are donating to : Italian Climate Network

How much would you like to donate?
€10 €20 €30
Would you like to make regular donations? I would like to make donation(s)
How many times would you like this to recur? (including this payment) *
Name *
Last Name *
Email *
Phone
Address
Additional Note
Loading...