18
Apr

Global Power Shift

 

gps-logo-large

 

  

Global Power Shift: una serie di eventi in tutto il Pianeta, la più grande manifestazione globale per il clima!

Volete partecipare e/o contribuire con idee, dare una mano nell’organizzazione, o anche solo a promuovere gli eventi con un like su Facebook?

Scriveteci a info@italiaclima.org!

“Abbiamo bisogno di una dimostrazione di massa, che forzi lo status quo e catturi l’immaginazione del pubblico. L’obiettivo, per quanto ambizioso, è raggiungibile – dicono gli organizzatori di 350.org – Con tutte le organizzazioni, attivisti e network in quasi ogni Stato del mondo, il movimento per il clima ha la potenzialità di facilitare questa ondata globale: è tempo di realizzare il potenziale.”

Il tempo sta per scadere: entro il 2015 è necessario che le emissioni di CO2 e degli altri gas serra comincino a diminuire se vogliamo avere alcune chance di limitare l’aumento della temperatura del pianeta sotto i 2° gradi centigradi. Il Summit di Rio+20 del giugno 2012 avrebbe dovuto rappresentare un punto di inizio per iniziare un nuovo cammino e una svolta per il clima; invece è stato un vento passeggero, che niente ha lasciato – a meno che il movimento internazionale per il clima generi un livello senza precedenti di pressione politica sull’azione per il clima.

Questo il presupposto che dà l’avvio al Global Power Shift: un sussulto di scala globale, una serie di manifestazioni coordinate globalmente, ma realizzate localmente per cambiare la strada del pianeta partendo dai singoli Stati, e vincere la sfida dei cambiamenti climatici. L’idea viene dalla no-profit 350.org, di cui fanno parte Bill McKibben e James Hansen, da anni attiva per formare un network globale di attivisti sul clima.La prima fase del Global Power Shift si svolgerà a giugno a Istanbul, dove gli organizzatori nazionali si riuniranno per decidere insieme la strategia; poi, di ritorno nei propri Paesi, la strategia sarà riadattata alla scala locale.  

Origine del Global Power Shift: il Global Power Shift nasce da una serie di eventi realizzati in molti Paesi, tra cui Stati Uniti, Canada, Nuova Zelanda, Australia, Giappone e alcuni Stati europei e africani. Il primo è stato organizzato negli Stati Uniti nel 2007 dall’Energy Action Coalition, con la partecipazione di circa 6.000 attivisti arrivati da tutto il Paese per corsi di formazione e una giornata di lobbying a Capitol Hill. Il secondo evento americano è del 2009; nel terzo il numero di attivisti arrivò a 11.000. Nel frattempo, l’idea si è diffusa a livello internazionale, adottata prima dell’Australian Youth Climate Coalition, poi dall’Indian Youth Climate Network. Un elemento determinante nella diffusione della campagna sono stati i gruppi giovanili per il clima. Dalle manifestazioni locali è nato l’impulso per una manifestazione a livello globale, adesso in organizzazione. 

Come Italian Climate Network parteciperemo in prima linea, anche grazie al supporto del gruppo giovanile dell’Italian Climate Network – Youth, e ci occuperemo del coordinamento delle iniziative sul territorio italiano: la partecipazione è aperta a ogni singolo e ogni organizzazione che voglia contribuire attivamente, di qualsiasi età o nazionalità. Lo scopo è di creare una rete per il clima, per cui ogni collaborazione, piccola o grande, è molto apprezzata! Da aiuto sui social network, a organizzazione di eventi, alla disponibilità di due ore per un banchetto. Non siate timidi, contattateci!!! 

Leave a Reply

You are donating to : Italian Climate Network

How much would you like to donate?
€10 €20 €30
Would you like to make regular donations? I would like to make donation(s)
How many times would you like this to recur? (including this payment) *
Name *
Last Name *
Email *
Phone
Address
Additional Note
Loading...