30
Nov

Bloomberg Philanthropies avvia una partnership con la città di Milano per monitorare l’inquinamento atmosferico e tutelare la qualità dell’aria nelle scuole

Oggi Bloomberg Philanthropies ha annunciato una nuova partnership con la città di Milano e l’Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio (AMAT), dedicata alla tutela della qualità dell’aria, per meglio comprendere e migliorare la qualità dell’aria nella seconda città più popolosa d’Italia. La nuova iniziativa investirà sia nel monitoraggio della qualità dell’aria delle strade che circondano le scuole di Milano, che nella mobilitazione degli studenti e delle comunità locali, al fine di migliorare la qualità dell’aria. L’iniziativa sostiene l’obiettivo dell’Unione europea, fissato nel Green Deal europeo, di azzerare l’inquinamento atmosferico.

Il progetto pilota mira a sfruttare il potenziale dei dati che si otterranno implementando una rete locale di monitoraggio della qualità dell’aria. Tale sistema necessiterà dell’installazione di sensori a basso costo, volti a misurare per due anni i livelli di inquinamento dell’aria in 50 scuole e in 10 aree di importanza primaria. Nell’ambito di questo progetto, AMAT, l’agenzia cittadina incaricata di monitorare la qualità dell’aria a livello locale, si servirà di una piattaforma digitale per sviluppare dati iperlocali sulla qualità dell’aria. Essi serviranno sia all’amministrazione comunale, al fine di svolgere le proprie pianificazioni, che alle scuole, ai genitori e, più in generale, al resto della comunità per aumentare la consapevolezza dei cittadini sull’inquinamento atmosferico.

 Anche l’Italian Climate Network, in collaborazione con Edizioni Ambiente, lancerà una campagna educativa in supporto di questa iniziativa nelle scuole di Milano, sfruttando i dati locali sulla qualità dell’aria, e altre risorse, affinché gli studenti e le rispettive famiglie imparino a riconoscere le cause primarie dell’inquinamento atmosferico e l’importanza di respirare un’aria pulita.

“L’inquinamento atmosferico rappresenta una minaccia sostanziale alla salute pubblica nelle città di tutto il mondo, in particolare per i bambini e gli altri gruppi di cittadini considerati vulnerabili”, ha affermato Michael R. Bloomberg, Inviato speciale ONU del Segretario generale delle Climate Ambition and Solutions, Fondatore di Bloomberg LP e di Bloomberg Philanthropies e 108° sindaco della città di New York. “Per comprendere meglio il problema nella città di Milano, e ottenere il supporto necessario per iniziare ad affrontarlo, Bloomberg Philanthropies è lieta di collaborare con il sindaco Sala per implementare una rete di monitoraggio localizzata dell’aria nelle scuole di tutta la città. Questo lavoro aiuterà Milano a migliorare la propria qualità dell’aria e ad offrire il proprio supporto per progetti simili in altre città”.

“Milano si trova in una condizione di svantaggio geografico in termini di stagnazione dell’aria e concentrazione dell’inquinamento. Per questo motivo, migliorarne la qualità dell’aria costituisce un obiettivo ambientale chiave. Ecco perché Milano non ha semplicemente definito un “piano climatico”: abbiamo creato un Piano Aria e Clima”, ha detto Giuseppe Sala, sindaco della città di Milano. Il sindaco Sala è il presidente della C40 Global Mayors COVID-19 Recovery Task Force (l’unità operativa dei sindaci del mondo per la ripresa post CoViD-19).

Milano è una delle prime dieci città dell’UE in termini sia di costi, che di tasso di mortalità derivanti dall’inquinamento atmosferico. Sotto la guida del sindaco Giuseppe Sala, la città ha iniziato a prendere provvedimenti contro l’inquinamento atmosferico sviluppando volontariamente l’ambizioso Piano Aria e Clima, che limita la circolazione di veicoli inquinanti e che si impegna nella creazione di un’area a zero emissioni nel centro storico della città entro il 2030 (in rispetto della dichiarazione C40 sulle strade senza combustibili fossili) e nel rafforzamento di un sistema di monitoraggio della qualità dell’aria. 

“Giungere all’ottenimento di una qualità dell’aria considerata pulita e salutare è una sfida per le città di tutto il mondo, visto e considerato che oltre il 90% delle città superano i livelli di inquinamento atmosferico raccomandati dall’OMS”, ha dichiarato Adam Freed, Responsabile di Bloomberg Associates e consulente delle iniziative sul clima e la sostenibilità per la città di Milano. “Sia questa nuova iniziativa di monitoraggio, che il Piano Aria e Clima recentemente adottati dal comune costituiscono azioni critiche,  basate sui dati, che consentiranno a Milano di avere un’aria pulita e di proteggere la salute delle persone”.

Questa iniziativa rappresenta l’esempio più recente degli sforzi internazionali di Bloomberg Philanthropies a servirsi efficientemente dei propri dati e a supportare i leader locali nell’affrontare sfide intersettoriali legate alla lotta contro il cambiamento climatico e alla protezione della salute pubblica. Il nuovo progetto della città di Milano si basa sull’impegno di Bloomberg Philanthropies, con i partner e le autorità locali, nello sviluppo e nella gestione di progetti che abbiano un impatto notevole nell’accelerazione della azioni volte a porre fine all’inquinamento atmosferico a Londra, Bruxelles, Parigi, Mumbai e Giacarta.  Questo progetto amplia anche la partnership della città di Milano con Bloomberg Associates, la società di consulenza pro-bono di Bloomberg Philanthropies, il cui lavoro ha sostenuto la modernizzazione della strategia di sviluppo economico della città stessa, la creazione di uno spazio pubblico verde e un sistema volto a facilitare i trasferimenti di gente proveniente da altre città.

You are donating to : Italian Climate Network

How much would you like to donate?
€10 €20 €30
Would you like to make regular donations? I would like to make donation(s)
How many times would you like this to recur? (including this payment) *
Name *
Last Name *
Email *
Phone
Address
Additional Note
Loading...