06
Nov

TECHNOLOGY MECHANISM: REVISIONE IN CORSO

E’ stata approvata negli scorsi giorni la bozza sulla revisione periodica del lavoro del CTCN (Climate Technology Centre and Network), organismo che promuove il trasferimento di tecnologie a basse emissioni climalteranti e volte ad uno sviluppo resiliente ai cambiamenti climatici, verso i Paesi in via di sviluppo e che fornisce assistenza tecnologica ed, infine, aiuta ad accedere alle informazioni sulle tecnologie per combattere il cambiamento climatico, migliorando le conoscenze locali dei Paesi.

È necessario premettere che, all’interno della convenzione quadro per i cambiamenti climatici (UNFCCC), è centrale il tema del trasferimento delle tecnologie e del loro finanziamento da parte dei Paesi sviluppati verso i Paesi in via di sviluppo. Per questo l’Accordo di Parigi pone molta attenzione sia alle tecnologie per la mitigazione sia a quelle per l’adattamento. Già nel 2010 era stato quindi introdotto il Technology Mechanism per accelerare questo processo di trasferimento. Il CTCN è uno dei due centri che fanno riferimento al Technology Mechanism.

Le Parti sono ora impegnate nella revisione del CTCN e nella valutazione periodica dell’efficacia e dell’adeguatezza del supporto fornito al Technology Mechanism, relativo all’implementazione dell’Accordo di Parigi per quel che riguarda lo sviluppo e il trasferimento di tecnologie.

Nella bozza sottomessa in questi giorni alla COP26 si sottolinea però, con due sottoparagrafi aggiuntivi, l’importanza di entrambi i processi e la necessità di revisionare in maniera indipendente e periodica il lavoro del Technology Mechanism e del CTCN, per valutare l’efficacia, l’efficienza e la complementarità delle loro attività. In particolare, il Technology Mechanism viene valutato sotto il CMA, mentre il CTCN risponde ad una revisione della COP.

Solo l’ultimo paragrafo del testo è rimasto in sospeso, non potendo essere discusso a causa della mancanza di alcune Parti nelle prime sessioni informali. Inoltre, l’obiettivo dei prossimi giorni di negoziati è allineare la revisione dei due processi portando la revisione del CTCN ogni cinque anni anziché ogni quattro.

Continuiamo come sempre a monitorare il processo dall’interno per prossimi aggiornamenti.

di Francesca Casale, Volontaria Italian Climate Network alla COP26

Questo articolo del Bollettino COP di ICN fa parte del progetto EC DEAR SPARK. ICN monitora i negoziati e riporta quanto accade in italiano e in inglese, sul nostro sito e sui canali social, come parte di un consorzio paneuropeo di oltre 20 organizzazioni no-profit impegnate nel promuovere la coscienza climatica con particolare attenzione al ruolo dei giovani e ai temi della cooperazione internazionale e delle politiche di genere.

You are donating to : Italian Climate Network

How much would you like to donate?
€10 €20 €30
Would you like to make regular donations? I would like to make donation(s)
How many times would you like this to recur? (including this payment) *
Name *
Last Name *
Email *
Phone
Address
Additional Note
Loading...